Successo per la Sicilia del vino alla Champagne & Sparkling Wine World Championship, la più autorevole competizione dedicata alle bollicine su scala internazionale. Nell’edizione 2022 l’Italia supera la Francia e la nostra regione porta a casa “prestazioni straordinarie”.

Sicilia alla Champagne & Sparkling Wine World Championship

La competizione è l’unico concorso internazionale di spumanti giudicato da specialisti del settore, che ne promuove la provenienza a livello mondiale, da ogni regione. La Champagne & Sparkling Wine World Championship è la gara di spumanti più grande al mondo.

Con un totale di 53 medaglie d’oro e 129 d’argento, l’Italia supera la Francia per numero di riconoscimenti nell’edizione 2022. Ferrari Trento si aggiudica il titolo di Sparkling Wine Producer of the Year, ma la Sicilia si piazza più che bene, facendo il pieno di premi e dimostrando di essere una terra del vino competitiva e all’avanguardia.

Nati nel 2014, in meno di un decennio gli Champagne & Sparkling Wine World Championships sono diventati la più autorevole competizione dedicata alle bollicine su scala internazionale. Il merito è principalmente del suo fondatore e presidente, il giornalista inglese Tom Stevenson, che ha voluto una giuria di “sparkling wines specialists“.

Il concorso è aperto a spumanti di tutte le nazioni e latitudini. I vincitori dell’edizione 2022 verranno premiati il 3 novembre, durante una cerimonia al Merchand Taylors Hall di Londra. Come anticipato, dunque, l’Italia ha dominato la classifica, con 53 ori e 128 argenti, anche se alla Francia spetta il primato degli ori (55).

Tra le regioni del Sud, colpisce sicuramente la Sicilia. Come ha ammesso lo stesso Tom Stevenson,  l’Isola “continua a confonderci con prestazioni straordinarie“. In particolare si segnala la performance della Cantina G. Milazzo – Terre della Barona di Campobello di Licata, che torna sull’isola con 4 medaglie d’oro e 24 medaglie d’argento.

“Essere risultati tra i più premiati al mondo ed avere dimostrato che la Sicilia può competere ad armi pari con i grandi Champagne, ci rende felici”, commenta Giuseppina Milazzo Lo Leggio.

“Constatiamo che ogni anno la qualità dei nostri spumanti è eccellente, merito di un territorio unico, di tecniche appropriate e rispettose della coltivazione biologica, di professionalità in cantina, di esperienza ormai quasi cinquantennale ad altissimi livelli”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati