Da tre anni non aveva fissa dimora, ma il 5 luglio la sua vita è cambiata. Ryan Davidson, senzatetto dal 2015, ha chiesto l'elemosina a un uomo d'affari, ricevendo in cambio un posto di lavoro. Ryan ha iniziato a lavorare oggi, 12 luglio. Il benefattore si chiama James Minn, ha 40 anni, e possiede una società edile a Newcastle. Quando ha incontrato Ryan, era con la moglie Vittoria e due amici, per festeggiare l'anniversario di matrimonio.

Il senzatetto ha chiesto all'imprenditore se avesse degli spiccioli e ha raccontato: «Quando si è fermato mi è sembrato subito sincero e simpatico. Abbiamo chiacchierato un po', poi ha detto che aveva una piccola società e che poteva offrirmi un lavoro. Non potevo crederci, è stato incredibile. Ho effettuato l'accesso al mio Facebook dopo tre anni solo venerdì scorso venerdì e c'erano migliaia di notifiche e migliaia di richieste di amicizia – non posso credere di essere ritornato alla normalità».

James ha raccontato la storia su Facebook, dicendosi felice per aver aiutato un giovane a tornare a lavorare e vivere serenamente: «Non mi da fastidio il suo passato. Voglio solo che lui vada avanti nella vita. Sono sempre stato interessato a capire perché le persone finiscono in quella situazione e appena ho parlato con lui mi è sembrato davvero intelligente e spigliato. Gli ho chiesto, “se qualcuno ti offrisse un lavoro, lo accetteresti?” e lui ha risposto: "Lo vorrei al mille per cento". Non si tratta solo di un lavoro e sono fortunato ad averlo trovato. Ryan è un artista difficile da trovare in questi giorni. Credo in lui e sono sicuro che farà le cose giuste».