È tutto pronto per Chocomodica, la dolcissima kermesse in programma dal 6 al 9 dicembre a Modica. Oltre alle delizie del palato, con degustazioni, cooking show e ricette, ci sono in programma tanti eventi culturali e di intrattenimento, dedicate a un pubblico vasto.

Arriveranno in Sicilia vari maestri pasticcieri e cioccolatieri come Concetto Cicero, Davide Comaschi e Mirco Della Vecchia. Sono attese decine di migliaia di visitatori nel centro storico della cittadina siciliana, un vero e proprio gioiello, considerato che insieme alla Val di Noto è Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Quest’anno, tra l’altro, c’è un motivo in più da festeggiare: soltanto poche settimane fa il Cioccolato di Modica ha ottenuto il riconoscimento della Igp. È l’unico cioccolato al mondo a potersi fregiare del certificato europeo.

Chocomodica programma

Chocomodica inizia il 6 dicembre, con la consegna ai bambini delle chiavi di cioccolato della città, da parte del sindaco Ignazio Abbate. La cerimonia apre la manifestazione, a Palazzo San Domenico. Si prosegue con le mostre fotografiche: “Sicilia. L’isola mai vista” del fotografo Luigi Nifosi all’Auditorium Floridia e “Le opere e i giorni” di Giovanni Favaccio a Palazzo De Leva, vari convegni sulla Igp e sulle leggende precolombiane del cacao.

Tra i tanti eventi, c’è la prima edizione di ‘Chocofumetti’, incontro con i fumettisti Gianluca Distefano e Sandro Dessì e l’artista Piero Puglisi alla biblioteca comunale Quasimodo. Ci saranno sculture e pitture di cioccolato all’ex convento del Carmine, ma anche musica e spettacolo dal vivo. A Modica arriverà Lorenzo Licitra, vincitore di X Factor 11esima edizione, ma non solo.

Il cioccolato a Modica è una tradizione che risale al 1746. La sua tipica granulosità si deve alla singolare lavorazione a freddo che non contempla la fase di “concaggio” consente solo al burro di cacao di raggiungere il punto di fusione e non allo zucchero, i cui cristalli conferiscono al cioccolato di Modica la caratteristica granulosità. La novità di quest’anno consiste in un bollino anti contraffazione dell’Ipzs, che sarà apposto su ogni tavoletta di cioccolato a tutela dalle contraffazioni.