CINISI (PALERMO) – Alessandro Sclafani aveva soltanto 18 anni. Ne avrebbe compiuti 19 a settembre, ma purtroppo ha perso la vita in un incidente assurdo (leggi qui). Ieri a Cinisi, in provincia di Palermo, in centinaia hanno partecipato al funerale nella chiesa Madre Santa Fara in piazza Vittorio Emanuele Orlando. "Caro Alessandro, ci sono i tuoi professori, i membri della commissioni degli esami di maturità che stavi sostendendo, i tuoi amici e tutte le varie componenti della comunità locale. Tutti qui per te", ha detto il prete durante l'omelia.

Come riporta "Palermo Today", c'erano anche il sindaco Giangiacomo Palazzolo e una parte della sua giunta. In prima fila, a pochi passi dalla bara bianca, ci sono mamma Antonella, papà Gaspare, la sorella Marilena e il fratello Vincenzo, più grandi di lui di diversi anni. Alessandro lascia anche due nipoti, uno dei quali di appena due mesi. 

Rosaria, una vicina di casa, dice: "Alessandro è arrivato tardi e quando è nato la sorella Marilena aveva 18 anni e il fratello Vincenzo circa 15. La mamma 40. Ha portato gioia in quella famiglia perché era inaspettato. Come si dice in Sicilia, aveva le 'cornicchia' ma era molto sensibile, un bravissimo ragazzo".