Quali saranno i migliori ristoranti di Sicilia? Slowfood ci ha già presentato le migliori osterie e la nuova edizione della guida I ristoranti d'Italia de L'Espresso ci propone un viaggio nei tempi del gusto dell'Isola. Vediamo subito un po' di numeri: in Sicilia sono 47 i ristoranti con un punteggio da 14 in su (su 20) e sono oltre un centinaio le recensioni.

Molte le conferme rispetto alle edizioni passate. Il Ragusano è la zona con più locali al "top": il Duomo di Ragusa Ibla di Ciccio Sultano e La Madia di Pino Cuttaia (premiato anche da Gambero Rosso per queto piatto) hanno guadagnato i 3 cappelli dell'eccellenza ed un punteggio di 18,5 su 20. Li seguono, con 2 cappelli, la Locanda di Don Serafino a Ragusa Ibla (17/20), Il Principe Cerami del San Domenico Palace di Taormina (17/20) e La Gazza Ladra di Modica (16,5).

Hanno conquistato 1 cappello, La Capinera di Taormina (16/20), I Pupi, di Tony Lo Coco, a Bagheria (16/20), e L'Osteria dei Vespri di Palermo, che conferma un punteggio di 15,5; lo stesso punteggio ha ottenuto anche il ristorante dell'Hotel Villa Carlotta di Ragusa. Chiudono la classifica i ristoranti siciliani con 1 cappello ed un punteggio di 15 su 20: Accursio di Modica, Al Fogher di Piazza Armerina, Antica Filanda di Capri Leone (ME),  Bye Bye Blues di Mondello (PA), Capitolo Primo – Relais Briuccia di Montallegro (AG), Coria di Caltagirone, Fattoria delle Torri di Modica, Hotel Signum di Salina (ME), Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi (RG) e Therasia Resort – Il Cappero di Vulcano.