La grande musica di Claudio Baglioni torna in Sicilia, con “Dodici note solo”. Il tour, che lo porterà in 60 date nei teatri lirici e di tradizione d’Italia, segna il ritorno ai live per il cantante romano. La prima data è stata proprio a Roma: «Ciao a tutti, mi chiamo Claudio e sono tre anni che non faccio un concerto», ha esordito Baglioni, prima di iniziare lo show al Teatro dell’Opera.

Il tour di Claudio Baglioni in Sicilia

Dopo “Assolo”, “InCanto” e “DieciDita”, il ritorno dal vivo di Claudio Baglioni è un nuovo percorso d’arte nell’arte. Ha debuttato lunedì 24 gennaio, da uno dei palcoscenici più importanti d’Europa: il Teatro dell’Opera di Roma. E in tanti palcoscenici importanti si troverà a cantare, con voce, pianoforte e altri strumenti.

Dodici note solo” è una grande tournée nei teatri. Un modo per tornare a “respirare” la musica dal vivo, che farà tappa anche in Sicilia, con tre date. Giovedì 3 marzo al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, venerdì 4 marzo al Teatro Massimo di Palermo e sabato 5 marzo al Teatro Bellini di Catania.

«Le dodici note – ha detto Baglioni – l’alfabeto del più universale, profondo e poetico dei linguaggi, costituiscono la chiave per comprendere noi stessi, gli altri e rendere il futuro una casa bella, luminosa, aperta e finalmente degna di essere abitata. Aveva ragione quel filosofo che sosteneva che la vita, senza musica, sarebbe un errore. La ripartenza del nostro Paese, allora, significa anche rimediare a questo “errore”, ritrovarsi e ritrovarci, grazie all’energia del più potente social network della storia dell’umanità: la musica».

La musica di Baglioni nei grandi luoghi dell’arte

L’incontro tra Claudio Baglioni e i grandi teatri e luoghi d’arte italiani, non è una novità. Già alla fine degli anni Novanta, infatti, ha portato l’arte della canzone d’autore negli spazi, le architetture e i paesaggi più belli e ricchi di storia, fascino e suggestione del nostro Paese. Quasi da sempre, la musica del cantautore ha fatto risuonare i più importanti e prestigiosi teatri, anfiteatri e luoghi e spazi d’arte italiani.

É successo, ad esempio, nel 2018, con il tour “Al Centro”, quando si è esibito all’Arena di Verona. Nell’estate del 2022, inoltre, è prevista un’ulteriore tranche di date, che toccherà anche il Teatro Greco di Siracusa. Sarà “Dodici note: concerto per voce, solisti, orchestra e coro”, un concerto di pop-rock sinfonico, che spazierà dalle sonorità della grande orchestra classica con coro lirico a quelle di una poderosa “big band” con voci moderne.

Per il momento, però, la scena è tutta per “Dodici note solo“. Durante la prima data, a Roma, ha detto: «Sarà curioso vedere le persone imbavagliate, ma comunque vere». Sul palco Baglioni è da solo, «e se da una parte c’è una grande responsabilità, dall’altra anche tanta libertà. Il problema è stato mettere d’accordo musicista e cantante», scherza, accompagnato dal pianoforte che si divide in tre.

La scaletta, circa una trentina di pezzi partendo da Solo e finendo con La vita è adesso, pesca in 50 anni di successi, «e non è mai semplice, si combatte con pezzi cardinali della memoria collettiva. È meglio a inizio carriera quando hai un album o due», sorride. Nell’attesa del ritorno di Claudio Baglioni in Sicilia, non resta che godere delle prime note del suo tour: un tour di rinascita, speranza e, naturalmente, grande musica.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati