Un coltello rudimentale è stato trovato nella cella del boss mafioso Giuseppe Graviano, detenuto nel carcere di Ascoli Piceno. L'arma è stata ottenuta da una lattina di Coca Cola ed è stata rinvenuta e sequestrata un mese fa.

Graviano, boss mafioso del quartiere Brancaccio di Palermo, è stato trasferito in un altro penitenziario: agli agenti avrebbe spiegato che il coltello non era suo e il legale ha presentato ricorso contro il provvedimento.

Il coltello era stato nascosto nell'intercapedine del letto: come anticipato, si tratta di un'arma rudimentale, il cui manico era stato realizzato con nastro isolante.