Tragedia nel Grossetano a Porto Santo Stefano: il comandante della polizia municipale di Monte Argentario, Loredana Busonero, ha sparato al figlio di 17 anni e poi si è tolta la vita.

Il ragazzo, ferito alla testa gravemente, è stato trasferito all'ospedale di Siena per un disperato tentativo di salvarlo. Sul posto i carabinieri della compagnia di Orbetello, che cercano di far luce sull'episodio.

Stando a quanto riporta FanPage:

Secondo le prime notizie, il ragazzo sarebbe stato raggiunto da un colpo di pistola alla testa ma non sarebbe morto subito. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto, infatti, il suo cuore batteva ancora anche se se il 17enne era in gravissime condizioni. L'adolescente è stato trasferito d'urgenza in codice rosso all'ospedale di Siena dove però, a quanto si apprende, sarebbe arrivato già privo di vita. Sul posto oltre ai soccorsi medici son giunti anche i carabinieri della compagnia di Orbetello.

A dare l’allarme sarebbero stati i vicini di casa che hanno allertato i carabinieri dopo aver sentito gli spari. Poi il ritrovamento di madre e figlia in una pozza di sangue e l'inutile corsa in ospedale per salvare il 17enne. Ignoti i motivi che avrebbero spinto la donna.

FOTO: LA NAZIONE