Anche in Sicilia saranno chiuse fino al 3 aprile le scuole di ogni ordine e grado e le università. «È una misura dolorosa ma necessaria, che condivido – ha scritto su Facebook Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione -. Mi impegno a stare ancora più vicino a studenti e personale scolastico. Andremo avanti affrontando insieme questa emergenza. Le attività si sospendono ma #lascuolanonsiferma».

La circolare del ministero dell’Istruzione pubblicata l’8 marzo aveva già sospeso fino al aprile tutte le riunioni degli organi collegiali in presenza fino al 3 aprile 2020. Con una spinta alla didattica a distanza.

«Il protrarsi della situazione comporta la necessità di attivare la didattica a distanza – spiega la nota – al fine di tutelare il diritto costituzionalmente garantito all’istruzione. Le strutture del Ministero sono a disposizione per il necessario aiuto».

Sul sito web del ministero c’è un’apposita area dedicata alla didattica a distanza, dove è stata integrata l’offerta di strumenti, community, chat e classi virtuali con una piattaforma interamente dedicata alla didattica online, per proporre gratuitamente a tutte le scuole che ne facciano richiesta strumenti e mezzi garantendo a tutti il diritto allo studio. L’obiettivo è aiutare ogni iniziativa che favorisca il più possibile la continuità nell’azione didattica.

Articoli correlati