Intorno alle 14 una palazzina è crollata a Roma, precisamente in via Giacomo della Marca, in zona Acilia-Dragoncello. I soccorritori stanno cercando almeno due persone rimaste sotto le macerie dello stabile: sono una donna e sua figlia. Altre due persone, una coppia di anziani, sono state estratte vive: la donna è stata trasportata in codice rosso al Policlinico Gemelli con l'eliambulanza e il marito in codice giallo all'ospedale Grassi. Avrebbe riportato ferite lacerocontuse e traumi su tutto il corpo.

Sul posto, appena giunto l'allarme al 118, si sono recate tre ambulanze e una automedica e i vigili del fuoco. Inviata anche l'eliambulanza. È possibile che la palazzina sia crollata a causa di una deflagrazione per una fuga di gas. La palazzina crollata si trova a poche centinaia di metri da un plesso della scuola Giovanni Paolo II, già evacuato per un abbassamento del terreno, e da via Camillo da Albino, chiusa anche questa per un importante cedimento dell'asfalto.

I quattro abitanti dell'appartamento in cui si sarebbero verificate la fuga di gas e l'esplosione – madre, padre e due figlie – al momento della deflagrazione non erano in casa. La procura di Roma ha avviato un'inchiesta sul crollo. Il pm Mario Palazzi si è recato sul posto per un sopralluogo e procede per disastro colposo.