Direttore di banca arrestato dalla Guardia di Finanza di Ragusa: è accusato di usura ed estorsione nei confronti di alcuni commercianti locali. Nel mirino degli inquirenti non soltanto il numero uno di un istituto di credito di Santa Croce Camerina, perché nell'ambito dell'indagine un commerciante di 40 anni era già finito in manette dopo essere stato colto in flagrante: nello scorso maggio, stava ritirando una somma di denaro estorta. Coinvolta, e dunque arrestata, anche un'altra persona, di 27 anni.

L’inchiesta condotta dal sostituto procuratore Valentina Botti ha permesso di individuare una organizzazione dedita all'usura e alle estorsioni che, per l'appunto, poteva contare sull'appoggio del direttore di banca, finito ai domiciliari per un'ordinanza del Gip del Tribunale di Ragusa Giovanni Giampiccolo.