HS_Simone Sfameli, Angelo Di Mino, Francesco Incandela, Luca La Russa, Gianlorenzo MungiovinoGLI HYSTERICAL SUBLIME PRESENTANO "COLOUR"

Domani il debutto discografico del violoncellista pop palermitano con la passione per la psicoanalisi

 

AngeloDiMino_violoncello6Sarà presentato domani alle 22,00 con un concerto ai Candelai, di via Candelai a Palermo, l’Ep “Colour”, il debutto discografico degli Hysterical Sublime, band pop rock palermitana, fondata nel 2011 da Angelo Di Mino che, in scena, abbina la sua voce al violoncello classico e al moderno sintetizzatore. Ed il 13 e il 16 febbraio si replica a Milano nei locali dell’etichetta discografica Sing Sing e al Ligera cafè. Quattro i brani incisi: Colour che dà il nome all’album, GimmeControl e Where. I testi, in inglese, sono caratterizzati da una vena psicologica, in omaggio al filosofo e psicoanalista vivente sloveno Slavoj Žižek. Isterico sublime, o Hysterical Sublime, è proprio il titolo di una sua opera. Gli elementi della band, oltre ad Angelo Di Mino, autore dei brani, violoncellista e cantante sono Francesco Incandela, violino e “mando”, cioè mandolino elettrico, Gianlorenzo Mungiovinoalle chitarre, Luca La Russa al basso e Simone Sfameli alla batteria. Hanno in comune la frequentazione del conservatorio di Palermo e del Basquiat, un ritrovo di musicisti in piazza Sant’Oliva.

 

L’album Colour

L’Ep (o Extended play che è un cd o vinile di durata superiore ad un singolo ma inferiore ad un album) è stato inciso nel febbraio 2013, alle Officine Meccaniche di Milano, prodotto, registrato e mixato da Marco Trentacoste lo stesso che ha curato Le Vibrazioni, Deasonika, Rezophonic e Bluvertigo. Tre i videoclip realizzati: quello del brano Colour, è stato diretto dall’artista visivo Luca Trevisani che ha curato anche la grafica dell’album ed è stato realizzato al Macro, Museo di arte contemporanea di Roma. “Control” e “Where” portano, invece, la firma del videomaker palermitano Andrea Nocifora. L'album della durata di meno di venti minuti è un insieme di rock sognante, new-wave e dance oscura, che mischia melodie, archi ed elettronica. Apripista è il potente rock elettronico di “Colour”,  “Gimme”, la canzone più eighties del pacchetto, è delicata e riverberata al punto giusto; trascinante il falsetto di “Control”, e con “Where”, c’è una progressione costante che arriva ad esplodere in modo radioheadiano. I quattro brani raccontano fatti personali, riflessioni che provano ad esplorare gli angoli nascosti della psicologia umana, storie di continua ricerca che si immergono in una realtà iperveloce e ipertecnologica, e cioè, in un “sublime isterico”. È acquistabile su I-Tunes, Google Play, Amazon, IBS e ascoltabile gratuitamente su Spotify

 

Il frontman, il violoncellista pop Angelo Di Mino

Angelo Di Mino, nato nel 1987 a Palermo, si è laureato invioloncello col massimo dei voti al conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo sotto la guida di Giovanni Sollima e Francesco Fontana. Nel 2008 in duo con Alessandro Librioentra a far parte dello staff di Oliviero Toscani a Salemi e, grazie al noto fotografo nel 2009 viene invitato ad esibirsi a New York, alla Openhouse Gallery di Manhattan. Nel 2010 è a Londra al “Waterside Project Space” e alle Gallerie dell’Accademia diVenezia in occasione della Biennale. Nel 2010 forma con Francesco Incandela, Sergio Zanforlin e Luca Lo Bianco gli “String Sharper Quartet”. Nel 2011 collabora con i Ti.Pi.Cal, storica band dance palermitana, all’album “Stars” e fonda “Hysterical Sublime” una band dove oltre ad essere l’autore dei brani e violoncellista, ricopre il ruolo di cantante. Nel 2013 ha inciso “Colour” con gli Hysterical Sublime e con gli String Sharper Quartet l’album d’esordio “Blending” (Fitzcarrarldo Records).

 

Twitter: https://twitter.com/hystericalband (hashtag #COLOURep)

Facebook: www.facebook.com/HystericalSublime

http://www.hystericalsublime.com/

YouTube: https://www.youtube.com/user/TheHystericalSublime