Follia totale a Tolone, in Francia. Due donne, che erano in compagnia dei mariti, dei figli e di un amico, sono state aggredite perché indossavano shorts, dei pantaloncini corti. Due ragazzi le hanno insultate gridando "sgualdrine" e "mettiti nuda già che ci sei". Dopo la risposta degli uomini, si è scatenato l'inferno. 

Come ha spiegato il procuratore di Tolone, Bernard Marchal, "a quel punto sono intervenuti una decina di loro compagni che hanno fatto cadere a terra le donne e colpito con estrema violenza i tre uomini, sotto gli occhi dei figli. Quel che ha scatenato l’aggressione era l’abbigliamento delle signore, che non aveva niente di straordinario. Si è trattato di una provocazione a carattere sessuale per indurre una reazione negli uomini presenti".

I mariti sono finiti in ospedale, mentre i figili, di 14 e 10 anni, adesso sono seguiti dagli psicologi. Le videocamere di sorveglianza hanno permesso agli investigatori di risalire a un 17enne e a un 19enne, entrambi arrestati. La polizia sta cercando gli altri componenti della "banda", tutti più o meno di 20 anni.

A giugno, sempre a Tolone, un episodio simile è accaduto a una liceale di 18 anni, Maud Vallet. La giovane è stata aggredita una banda di ragazze in un autobus perché anche lei portava degli shorts: "Mi insultavano, mi sputavano addosso. Ho chiesto loro perché io non potevo portare degli shorts quando a Tolone un sacco di uomini vanno in giro a torso nudo, e loro mi hanno risposto 'perché tu sei una donna, devi avere rispetto per te stessa, brutta scema'". Maud aveva poi organizzato una marcia, "Tutte in short", alla quale lo scorso 25 giugno hanno partecipato un centinaio di ragazze.