Dopo una chiusura durata 8 anni, riapre la Cattedrale di Agrigento. In prossimità della festa di San Gerlando, patrono della città, il prossimo 22 febbraio, sarà di nuovo aperta. Nel 2011 è stata chiusa a causa di preoccupanti crepe e fessure comparse al suo interno.

L’obiettivo della riapertura è stato raggiunto grazie a una serie di lavori realizzati nell’ambito di un progetto elaborato da Teotisa Panzeca, docente di Ingegneria Civile e Aerospaziale, finanziato da un bando regionale del 2015.

“Partecipare a quel bando è stata una scelta strategica in un momento in cui c’erano tanti medici attorno al malato ma nessuno interveniva per salvarlo. Con la riapertura della cattedrale, si recupera un bene dal valore inestimabile e ne gioverà a tutta la collettività agrigentina”, aveva detto il sindaco di Agrigento.

Dopo i lavori all’interno, si partirà con quelli esterni, cioè il consolidamento del colle. Anche in questo caso, i lavori saranno realizzati nell’ambito di un progetto messo a bando nel marzo del 2018 che prevede lo stanziamento di 30 milioni di euro.