La Procura ha aperto un fascicolo sulla morte di una donna di 46 anni, trovata morta nella sua abitazione dopo essere stata visitata e dimessa dal Pronto Soccorso dell'ospedale Evangelico di Voltri (Genova). Secondo le ricostruzioni, la donna si era fatta accompagnare da un'amica a causa di forti dolori alla schiena e al collo, nausea e vomito. Era il 30 agosto.

È stata visitata e sottoposta a un controllo della pressione e a una radiografia della colonna dorsale: il medico di turno non aveva riscontrato «alcuna patologia che necessitasse il ricovero». Rientrata a casa, la donna avrebbe accusato un altro malore, ma ha preferito non tornare in ospedale. Il giorno dopo l'amica ha provato a contattarla, senza alcun esito, quindi ha allertato la polizia. La donna è stata trovata senza vita nel suo appartamento. È stata disposta l'autopsia sul corpo. 

Ecco la replica dell'ospedale Evangelico:

«Apprendiamo di quanto accaduto dai media, anche perché quanto è purtroppo successo è accaduto fuori dalla nostra struttura. Stiamo aspettando un documento ufficiale da parte della magistratura, e non appena lo avremo faremo tutto quanto è in nostro potere per far luce sull’episodio».