La Sicilia è una terra ricca di capolavori di ogni genere. Tra monumenti, architetture e riserve naturali c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma c’è molto altro che è possibile ammirare qualora si voglia seguire un itinerario alternativo. Per questo motivo, oggi abbiamo deciso di parlarvi di 3 orologi che si possono ammirare soltanto in Sicilia. Scopriamoli insieme.

Il primo orologio di cui vogliamo parlarvi è quello del Campanile del Duomo di Messina. Il Campanile del Duomo è alto 90 metri, presenta una base di circa 10 metri e in esso è integrato uno spettacolare orologio astronomico. Si tratta del più grande e complesso orologio meccanico del mondo. Venne realizzato dai fratelli Ungerer di Strasburgo ed è stato inaugurato nel 1933. Tutti i giorni, a mezzogiorno, avvia il movimento di diversi automi di bronzo, che si spostano al suono dell’Ave Maria di Schubert, per circa 12 minuti.

Ricco di fascino è anche l’orologio astronomico di Trapani. Per vedere da vicino uno dei più antichi orologi astronomici d’Europa non serve andare lontano. Basta andare a Trapani e passare dalla Porta Oscura, sottostante la Torre dell’Orologio. Questa porta, costruita intorno al Trecento, segna il confine tra il nucleo originario della città fortificata e l’espansione a ovest del periodo aragonese.

Anche andando a Modica potete ammirare un orologio molto particolare. La Torre dell’Orologio di Modica si staglia imponente sui resti dell’antico Castello dei Conti. L’orologio meccanico è stato apposto nel 1725, sui resti post-terremoto di una vecchia guardiola militare. È ancora perfettamente funzionante: i complessi meccanismi a contrappesi vengono controllati e riavviati ogni 24 ore circa.

L’interno della torretta è visitabile, ma solo in determinate occasioni, e si caratterizza per la presenza di grandi molle metalliche, pesi e contrappesi, funi e catene.

Articoli correlati