Come bloccare sul proprio smartphone tutti quei servizi che offrono a pagamento loghi, suonerie, oroscopi, gossip e via dicendo? Dopotutto spesso e volentieri si attivano sfiorando un banner pubblicitario senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Vediamo la situazione operatore per operatore.

Tim permette di inibire l'attivabilità e la fruizione dei servizi a valore aggiunto sulla propria utenza mobile chiamando il 119. È possibile chiedere inoltre il blocco di specifiche categorie di servizi a contenuto come quelli vietati ai minori di 18 anni, oltre che di tutti i cosiddetti servizi in sovrapprezzo in Decade 4. In qualsiasi momento e con le stesse modalità si può decidere di tornare indietro e chiedere di abilitare nuovamente la propria utenza mobile ai servizi a valore aggiunto.

In caso di attivazione non richiesta di un servizio premium sulla propria utenza mobile si può richiedere il rimborso delle somme addebitate sul proprio credito nonché la disattivazione del servizio inviando un sms gratuito al 119 con testo "reclamo servizi VAS non richiesti" o chiamando il 119. Il rimborso va chiesto entro 12 giorni dall'attivazione e in assenza di un analogo rimborso per il servizio nei 30 giorni precedenti.

Vodafone permette di bloccare i servizi a pagamento chiamando il 190. Inoltre rimborsa i servizi digitali come quiz, gossip, suonerie o altri attivati per errore. L’iniziativa è valida fino al 30 settembre 2017, salvo proroghe. Il servizio digitale viene rimborsato alla prima richiesta, quindi viene data la possibilità di bloccare qualsiasi eventuale attivazione futura. Si può richiedere la disattivazione, il rimborso e il blocco degli addebiti degli ultimi 30 giorni relativi ai Servizi Digitali attivati per errore.

Bisogna accedere dall’app My Vodafone all’area 'Soddisfatti o Rimborsati' e scegliere 'Servizi Digitali', controllare gli addebiti e chattare con un esperto per richiedere la disattivazione, il rimborso e il blocco. Vodafone non rimborsa alcuni servizi digitali quali sms bancari, biglietti dei trasporti/parcheggi, televoti, donazioni, Vodafone Entertainment, Vodafone Kippy, l’acquisto di applicazioni sugli store e di crediti per i giochi di Facebook, in quanto non è possibile attivarli erroneamente.

Wind permette di bloccare gratuitamente tutti i servizi a pagamento chiamando il 155 o rivolgendosi direttamente presso uno dei rivenditori autorizzati. È possibile inoltre modificare la tipologia di blocco chiamando il 155 o accedendo alla propria Area Clienti. Ecco le possibilità previste: blocco della direttrice 899, blocco delle chiamate alla Decade 4, blocco delle chiamate e degli sms alla Decade 4 o blocco totale dei servizi a sovrapprezzo.

Dopo aver richiesto il blocco, verrà inviato un messaggio di presa in carico della richiesta. Il blocco sarà effettivo entro 24 ore dalla richiesta. Nel caso il cliente sia minorenne, la richiesta di blocco/sblocco dovrà essere effettuata dai genitori o da chi ha la potestà genitoriale. Sono escluse dal blocco alcune numerazioni in decade 4 non a sovrapprezzo e i servizi di beneficenza.