La Sicilia è ricca di piccoli paesini che vale la pena conoscere; così prima di andare fuori, alla ricerca del bello, spesse volte dimentichiamo cosa abbiamo proprio ad un passo da casa. Oggi vogliamo parlarvi di San Marco d’Alunzio, un piccolo paesino della provincia di Messina. 

San Marco d’Alunzio è un comune siciliano di appena 2.093 abitanti. Tuttavia, conserva la sua essenza, la sua grazie e la sua bellezza, tanto da essere uno dei comuni dell’ambito circuito dei borghi più belli d’italia. 

IL NOME:

I greci chiamarono il piccolo centro, Alòntion; i romani ribattezzarono la comunità Haluntium mentre i Bizantini la chiamarono Demenna. Bisogna aspettare i Normanni per avere il nome che oggi noi tutti conosciamo “San Marco”; nel 1867 prese il definitivo nome di San Marco d’Alunzio.

COSA VEDERE A SAN MARCO?

Innanzitutto il Castello e le 22 chiese…

Nella parte più alta del paese si scorgono i ruderi del castello di San Marco fatto edificare nel 1061 sui resti di una fortificazione preesistente. Fuori delle mura, si nota in posizione isolata la chiesa di San Marco, edificata sopra il tempio di Ercole del quale non restano che pochi blocchi.

Tra le ventidue chiese ancora presenti sul territorio, segnaliamo le più interessanti.

  • San Teodoro
  • San Giuseppe  
  • La chiesa della Madonna Annunziata,
  • La chiesa Madre di San Nicolò
  • La chiesa Santa Maria delle Grazie
  • La chiesa di San Basilio
  • La chiesa dell´Ara Coeli
  • La chiesa di San Salvatore

PRODOTTO TIPICO:

Il prodotto tipico di San Marco è il salame nella sua produzione tipica il cui segreto sta nella qualità delle carni di maiale e nella giusta proporzione degli altri ingredienti.

COSA MANGIARE A SAN MARCO

Non perdetevi i maccheroni al tegamino e pasta fatta in casa, lattupitte (frittelle di pasta di pane poco lievitata) e grigliate di carne e di pesce. Resterete piacevolmente sorpresi dal gusto dei cannoli siciliani locali come anche della pignolata e dei biscotti al latte.