È stato registrato negli ultimi giorno un aumento del numero di email infette causate dal trojan Nemucod in Italia. Lo ha rilevato l'azienda Eset, specializzata in sicurezza informatica: questo malware si diffonde con il nome di JS/TrojanDownloader.Nemucod, attraverso email scritte "in modo molto affidabile" che sembrano fatture, atti giudiziari o altri documenti ufficiali.

Al loro interno c'è un allegato zip malevolo con un file JavaScript: quando viene aperto, installa il malware sul dispositivo delle vittime. Nemucon scarica principalmente i ransomware TeslaCrypt e Locky, che criptano i file e chiedono un riscatto per la decodifica. In questi giorni è stata rilevata una incidenza insolitamente alta di Nemucod in Europa (Italia compresa), Nord America, Australia e Giappone.