Le case a 1 euro della Sicilia continuano ad attirare l’attenzione della stampa internazionale. Questa volta è il Financial Times ad elogiare l’iniziativa, sottolineando quanto successo abbia riscosso e quali opportunità offra agli acquirenti di tutto il mondo.

Le case a 1 euro della Sicilia sul Financial Times

“Un progetto da sogno da 1 euro apre la strada a una tendenza più ampia per l’acquisto delle case in Sicilia“: titola così la prestigiosa testata, che sottolinea come sempre più gente decida di abbandonare la vita di città, a vantaggio di ritmi più lenti.

Il viaggio del Financial Times comincia a Cammarata, uno dei comuni della Sicilia che, insieme a Gangi e Salemi ha offerto la possibilità di acquistare una casa a un prezzo simbolico. Maurizio Berti, fondatore del sito web casea1euro.it, afferma che ci sono “migliaia di case” nella nostra regione adatte a questo tipo di progetti.

Alcune di queste case, ad esempio, sono state lasciate dopo il terremoto del 1968: “I proprietari – spiega Berti – hanno avuto l’opportunità di ricostruire nelle parti più nuove della città, quindi le vecchie proprietà sono rimaste abbandonate”.

La maggior parte degli acquirenti sono stranieri, come dimostra l’esperienza di Mussomeli. Qui hanno gravitato acquirenti di 18 nazionalità. Molti sono arrivati in questa antica città collinare di 11mila abitanti da Stati Uniti, Australia e Cina. Una scelta diventata così popolare, che da spingere la BBC a girare a Salemi “The Italian Job”, una serie in cui Amanda Holden e Alan Carr ristrutturano due case a 1 euro, poi le vendono per beneficienza.

Case a 1 euro a parte, l’excursus del Financial Times trova anche lo spazio per parlare di un forte aumento della domanda di acquirenti nella Sicilia rurale, subito dopo il lockdown per il Covid. Gli agenti immobiliari di fascia alta Engel & Völkers riferiscono che le vendite nel 2021 sono state del 24% superiori rispetto al 2020.

Nei primi sei mesi di quest’anno, le vendite sono aumentate del 20% rispetto allo stesso periodo del 2021. Una proprietà di prim’ordine nelle zone turistiche più ambite, come Ortigia o Taormina, possono costare circa 3mila euro al mq, affermano da Romolini Immobiliare. Nel complesso, però, i prezzi delle case in Sicilia sono scesi del 3-4% dall’inizio della pandemia.

Diletta Giorgolo, responsabile del residenziale presso Italy Sotheby’s International Realty, descrive lo “stile di vita a basso impatto ambientale” della Sicilia come una grande attrazione per gli acquirenti stranieri.

Le ambizioni degli acquirenti con budget elevati possono apparire come mondi a parte, rispetto a quelli di chi cerca case da 1 euro, ma la maggior parte di loro cerca casa in Sicilia perché ha sentito parlare di quel progetto.

Foto di Davide Mauro – Opera propria, CC BY-SA 4.0.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati