Le richieste per le case a 1 euro in Sicilia arrivano da ogni parte del mondo. Vi raccontiamo l’esperienza di Érica Yáñez di Rosario, in Argentina, che ha comprato una casa a 1 euro a Mussomeli, in provincia di Catania. Come lei, una trentina di persone della sua stessa città.

Dall’Argentina a Mussomeli per comprare casa

Solo sei mesi fa, la 35enne Erica non poteva neanche immaginare che, nel febbraio del 2022, sarebbe stata proprietaria di una casa in un piccolo paese nel cuore della Sicilia. Nel mese di ottobre, divideva il suo tempo tra il lavoro nella pubblica amministrazione e un progetto personale di pasticceria, vivendo con il fidanzato Alexis e due cani, Lulu e Mini.

Dopo aver sentito la notizia in tv e aver contattato la persona giusta, ha deciso di investire i suoi risparmi in un sogno. Con lei altre 30 persone di Rosario, in Argentina, hanno deciso di comprare una delle case a 1 euro di Mussomeli.

«Volevo comprare una casa da molto tempo. Con le mie 13 ore al giorno di lavoro negli ultimi anni, sono riuscita a mettere insieme dei risparmi, ma non avevo neanche lontanamente i soldi necessari per comprare qualcosa qui», ha detto Yáñez alla testata Infobae.

«Ho visto il telegiornale verso ottobre, con la notizia della ragazza che era stata la prima argentina a comprare una casa lì. Il giorno dopo, un amico mi ha chiamato e mi ha parlato del progetto “Case a 1 euro“. Mi ha messo in contatto con un’altra Erica, un’argentina che vive in quella città. E poi tutto ha iniziato a succedere a passi da gigante», ha aggiunto.

L’altra Erica è Erica Moscatello, una donna cordovana stabilitasi a Rosario, dove ha conosciuto il suo attuale marito, Javier Raviculé. Insieme hanno trovato il loro posto nel mondo: Mussomeli. Moscatello è ambasciatrice di Confapi Sicilia ed è presidente della Caccipit consulenza per la Pubblica Amministrazione. Nell’agosto del 2021, l’amministrazione di Mussomeli ha incaricato Caccipit di trovare acquirenti acquirenti dalle “Case a 1 Euro ” in tutta la regione del Mercosur.

Più di 30 argentini comprano casa in Sicilia

Érica Yáñez è una dei 37 argentini che hanno già acquistato immobili a Mussomeli attraverso questo tipo di promozione. La stragrande maggioranza è di Rosario, mentre ci sono alcuni uomini d’affari di Buenos Aires e Mendoza che fanno anche parte della futura comunità argentina della città.

«Ho fatto la mia prima videochiamata con Erica il 4 novembre. Le ho detto che mi piaceva l’idea, ma che i miei risparmi erano limitati e non pensavo di avere abbastanza soldi per poter fare tutto. Il 7 novembre ho visto la prima casa attraverso le foto, poi l’abbiamo cambiata per altre due case e finalmente ho comprato la mia nuova casa prima della terza opzione che mi ha presentato. Ho detto di sì il 23 novembre dell’anno scorso» ha detto Yáñez.

Secondo Moscatello, tra i nuovi compratori argentini ci sono anche un noto imprenditore gastronomico di Rosario, una coppia con i loro due figli, un leader politico di Buenos Aires e un imprenditore di e-commerce. La campagna alla ricerca di acquirenti, si unisce a un altro progetto: la ricerca di operatori sanitari argentini per l’ospedale di Mussomeli e le zone limitrofe.

«Riceviamo una media di 100 richieste di medici argentini al giorno. Abbiamo quasi un totale di 50mila email ricevute. Per tutta la Sicilia i posti vacanti sono 2.251, di cui 23 per Mussomeli. Tutto questo fa parte di una convenzione siglata tra il Comune di Mussomeli e l’Università Nazionale del Rosario», ha evidenziato Moscatello.

Nel frattempo, in Argentina, Érica Yáñez sta già iniziando a immaginare quale potrebbe essere la sua nuova vita, a soli 30 minuti di auto dalla costa siciliana e dal mar Mediterraneo.

«Stiamo con il mio ragazzo da 10 anni e lui non vuole viaggiare. Ne avevamo già parlato e lui mi ha supportato nella decisione di partire. Lavoro qui senza sosta da anni e non ho mai potuto comprare casa. Ci sono momenti in cui mi sembra di non arrivarci mai. Sto andando in un paese di appena 12mila abitanti. Voglio poter camminare con più calma, in un posto più tranquillo, vivere ad un ritmo diverso», commenta con entusiasmo la 35enne.

Secondo Moscatello, il progetto delle case a 1 euro durerà diversi anni a Mussomeli. «Abbiamo 12mila abitanti e stando alle case costruite che sono ancora in piedi, a Mussomeli c’è posto per 55mila abitanti. Questo è solo l’inizio». Tra qualche anno, quando un argentino visiterà questa città situata al centro dell’isola, incontrerà questa nuova comunità di residenti.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati