stop al contratto col ciapi

Ancora caos nel settore della formazione: stop al contratto col Ciapi che, a partire da quest'anno, non verrà più rinnovato. Sempre a partire da quest'anno non è prevista la cassa integrazione, né tantomeno si profila all'orizzonte un trasferimento in qualche altro ente pubblico. Per cui gli ex 1700 sportellisti degli enti di formazione sono la prima categoria in assoluto ad uscire definitivamente dall'orbita della Regione

Stop al contratto col Ciapi

In poche parole, a partire da adesso la Regione non farà più da paracadute, non coprirà più il costo degli stipendi e non farà più da ammortizzatore sociale: 

Il Ciapi non assumerà mai più nessuno. Non è questo il suo ruolo. Questa struttura deve fare formazione di alta qualità, non assumere disoccupati.

Questa è la premessa fatta dall'assessore al Lavoro, Bruno Caruso, che aggiunge anche che il personale che fino ad ora ha trovato riparo in questo ente, uscirà definitivamente dal circuito pubblico. Ciò significa che un nuovo posto non sarà più scontato per tutti, ma solo per chi avrà le giuste competenze e le giuste qualità.