La ricerca di misteri e fatti curiosi di Sicilia oggi ci porta a Messina, per parlare del Forte Gonzaga. Noto anche come Castel Gonzaga, è una fortezza costruita per volere di Carlo V d’Asburgo e del vicerè di Sicilia, Don Ferrante Gonzaga, dal quale prende il nome.

Il Forte Gonzaga sorge sulla cima del Colle del Tirone e venne costruito intorno al 1540, dal condottiero Ferrante Gonzaga. Faceva parte di un imponente sistema difensivo esteso all’intera città, ordinato dall’Imperatore Carlo V d’Asburgo.

LEGGI ANCHE: Villa Muscianisi, a Milazzo c’è un folletto

La progettazione del castello è attribuita all’architetto militare Antonio Ferramolino che portò nell’isola le nuove forme della fortificazione alla moderna. L’edificio fu coinvolto in episodi bellici ed attacchi durante i secoli successivi, ma è rimasto sostanzialmente integro, resistendo anche ai vari sismi che hanno interessato Messina.

Panorama dal Forte Gonzaga di Messina - Foto di Katya Cacciola

Panorama dal Forte Gonzaga di Messina – Foto di Katya Cacciola

La piccola ma imponente struttura difensiva presenta una sagoma bassa con una forte scarpata ed una pianta stellare con sei grandi bastioni angolari di forma triangolare con spigoli rivestiti di blocchi di calcare. Il perimetro del forte è circondato da fossati. La, posta in posizione di ampia visuale sulla città e lo stretto, aveva il compito di avamposto verso l’interno per ostacolare attacchi da terra, attraverso i Peloritani.

Il Mistero del Forte Gonzaga

Abbiamo anticipato di essere arrivati al Forte Gonzaga nella nostra ricerca di misteri. Si dice, infatti, che questo luogo sia posseduto da forze oscure. Chi si è recato ha detto di aver visto apparizioni agghiaccianti, strani uccelli volteggiano sul forte.