CATANIA – Colpo alla mafia catanese del rione Picanello, uno dei più fedeli al clan Santapaola, con l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare per 13 persone, tre delle quali erano già detenute. Nel procedimento denominato "Orfeo", ci sono altri 9 indagati in stato di libertà, compreso un cancelliere della procura, accusato di avere passato notizie segrete a un affiliato su indagini in corso. 

Il rione sarebbe la roccaforte dei Santapaola, la compagine più affidabile e tenuta maggiormente in considerazione personalmente dallo storico capomafia Benedetto 'Nitto' Santapaola. Non a caso il primogenito di quest'ultimo, Vincenzo, nel suo periodo in libertà, aveva scelto proprio il quartiere di Picanello per stabilirvi la propria residenza.

Da telecamere piazzate dai carabinieri è emerso che, pochi giorni prima della Pasqua del 2014, come da prassi mafiosa, c'è stata la distribuzione, da parte dei vertici del clan, di più di 60 uova di cioccolata agli affiliati al 'gruppo' di Picanello, alla stregua di "come avviene in molte aziende private che, ancor oggi, nei periodi festivi, sono solite distribuire ai propri dipendenti premi o regali in aggiunta alla normale retribuzione".

CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO PER SCOPRIRE NOMI E FOTO DEGLI ARRESTATI