Un gelato per i bimbi che attendono di vaccinarsi all’Hub di Siracusa. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra la Consulta Civica di Siracusa, la Croce Rossa Italiana, l’associazione Carovana Clown e l’associazione Arché.

Un gelato per i bimbi che vanno a vaccinarsi

I bimbi in attesa del proprio turno di vaccinazione all’hub di Siracusa riceveranno un gelato. La Consulta Civica di Siracusa, coadiuvata dalla Croce Rossa Italiana, associazione Carovana Clown e dall’associazione Arché, ha infatti organizzato un’iniziativa rivolta proprio ai più piccoli.

Si tratta di una donazione di 4mila gelati Cremini Algida che, già da questo sabato saranno offerti ai tanti piccoli in coda. «Un’iniziativa resa possibile grazie al buon cuore di Massimo Aloscari, titolare dell’azienda di distribuzione autrice della donazione – commenta il presidente della Consulta Civica Damiano De Simone – e dalla disponibilità all’accesso alla struttura della dott.sa Donatella Capizzello, quale responsabile del centro vaccinale».

«Da parte nostra, gesto umanitario che intende tutelare la sensibilità dei nostri piccoli – spiega Damiano De Simone – che da due anni ormai vivono le pressioni causate dalla gestione pandemica. Ringrazio ancora il presidente della Croce Rossa Italiana Francesco Messina, il presidente di Carovana Clown Giusy Motta e il presidente dell’associazione Arché Zayra Sapienza per la disponibilità sempre offerta con encomiabile senso di comunità».

Un modo per avvicinare i più piccoli con tranquillità al momento della vaccinazione che, sicuramente, è delicato e viene vissuto in un modo particolare. L’iniziativa di Siracusa è un bellissimo segnale e dimostra che la Sicilia ha un cuore grande, soprattutto nelle occasioni come queste.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati