Palermo dice addio a Giuseppe Paternò, che a 99 anni aveva preso la seconda laurea, con la proclamazione a dottore magistrale in Scienze Filosofiche. Fino all’ultimo non aveva mai smesso di studiare.

È morto a Palermo Giuseppe Paternò

Alla soglia dei 97 anni Paternò aveva preso la laurea in Storia e Filosofia, poi appena quattro mesi fa aveva conseguito il nuovo traguardo con la laurea magistrale in Scienze Filosofiche, con la votazione di 110 e lode.

Nato e cresciuto nella zona dello storico mercato del Capo di Palermo, Giuseppe Paternò è morto all’età di 99 anni. Classe 1932, ha vissuto periodi storici molto intensi per il nostro Paese: il fascismo, la guerra e il dopoguerra. Proveniva da una famiglia povera ma dignitosa e ha iniziato a lavorare da giovanissimo per aiutare la famiglia, nonostante avesse una grande voglia di studiare.

Ha iniziato come fattorino poi, con grandi sacrifici e lavorando, ha conseguito il diploma di geometra a 31 anni. Il titolo di studio gli ha permesso di essere assunto dalle Ferrovie dello Stato, dove è rimasto fino alla pensione. Proprio la vita da pensionato gli ha permesso di dedicarsi ai libri, occupandosi di storia. Giuseppe Paternò ha stupito tutti, conseguendo nel 2022 una laurea magistrale in Scienze Filosofiche all’Università di Palermo con 110 e lode. Ha presentato una tesi dal titolo “Locke/ Kierkegaard/ Heidegger e le loro visioni sul cristianesimo”.

Ancora prima, nel mese di luglio del 2020, era diventato il laureato più anziano d’Italia. A 97 anni aveva infatti conseguito la laurea triennale in Storia e Filosofia, sempre con il massimo dei voti. Dopo questi importanti traguardi, non si era fermato, perché aveva pensato di dedicarsi a un romanzo, dal titolo “Storia dei ragazzi di via Papireto, viaggio di cento anni a Palermo”.

La sua storia è di esempio per ogni generazione, poiché dimostra che non è mai troppo tardi per dedicarsi ai pochi, inseguendo i traguardi che si vogliono raggiungere da una vita.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia