Infelici dichiarazioni ieri mattina da parte del giornalista Carlo Panella nel corso della trasmissione 'Uno mattina in famiglia'. Nel corso di un dibattito sui fatti di Colonia, infatti, ha paragonato i maschi siciliani agli stupratori della notte di Capodanno. Testualmente ha dichiarato: 

Dietro Colonia c'è la dinamica del branco, un gruppo di maschi ubriachi, testosterone, che fanno le porcate che facevano i maschi in Sicilia e che forse fanno ancora oggi.

Il movimento indipendentista Sicilia Nazione ha annunciato ieri che presenterà stamani un esposto alla Commissione di Vigilanza Rai contro queste frasi. "Il conduttore  Tiberio Timperi – si legge in una nota – ha balbettato qualcosa, ma non è riuscito a replicare a queste affermazioni deliranti. In studio anche Giulia Bongiorno, avvocato palermitano, che sembra annuisca".

Attendiamo che la Regione Siciliana quereli la Rai, il conduttore Timperi e il giornalista Panella – ha detto il coordinatore di Sicilia Nazione Gaetano Armao – per avere arrecato offesa grave all’onorabilità della Sicilia e dei siciliani. Se questo non dovesse accadere a breve, Sicilia Nazione si farà carico di presentare la suddetta querela, fornendo assistenza legale a chiunque intendesse presentarla a sua volta.