Le atmosfere del Gattopardo rivivono nel palazzo Pottino di Echifaldo, a Petralia Soprana. È tutto pronto per il Gran Ballo in programma sabato 25 maggio, quando musiche e luci riporteranno l’edificio ai fasti del passato. Il borgo più bello d’Italia sarà dunque animato ricordando la celebre storia del romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, riportata sul grande schermo da Luchino Visconti.

Il Gran Ballo del Gattopardo, un’idea di Antonella Italia, si svilupperà lungo un itinerario animato, all’interno del palazzo. I tendaggi di broccato e seta, gli affreschi, gli arredi e i lampadari luccicanti: tutto contribuirà a ricreare le atmosfere del passato.

Il percorso ha una durata di circa 45 minuti e vedrà anche l’esibizione della Società di Danza Storica di Palermo nei balli del Gattopardo, nel salone centrale del palazzo. Prevista anche la visita guidata, attraverso le sale dove è anche possibile ammirare oggetti d’arte, stoffe, mobili d’epoca, argenti, ceramiche e suppellettili della famiglia dei marchesi Pottini di Echifaldo.

L’evento, che si svolgerà dalle 17.30 alle 21.45, è patrocinato dal Comune di Petralia Soprana e organizzato dall’associazione Itimed.