Guida Street Food 2023 del Gambero Rosso, presentata la nuova edizione dell’unica mappa nazionale del cibo di strada, con indirizzi, approfondimenti, ricette e una sezione speciale per i “food truck”. Tutto quello che c’è da sapere.

Street Food, i premi del Gambero Rosso

Il cibo di strada ha conquistato sempre più spazio nelle preferenze dei consumatori. Secondo uno studio dell’agenzia internazionale Deloitte, nel 2021 (post pandemia) il settore della ristorazione ha visto una ripresa generale e una crescita esponenziale per street food (+21,3%) e delivery (+53,7%).

Le ricette della tradizione, che affondano le radici nella cultura gastronomica dei territori, rappresentano i luoghi e la loro essenza. La Sicilia, in questo, sa fare scuola, con le sue infinite preparazioni. Passato il periodo della “moda” dello street food, è arrivato – secondo il Gambero Rosso – il “periodo della maturità”, con un assestamento su proposte di qualità e un livello medio che è salito.

La pubblicazione si concentra “sempre più su proposte meno formali, dalla fruizione veloce, dal prezzo abbordabile”, senza perdere di vista “la qualità degli ingredienti e condimenti, condizioni sostenibili – dal punto di vista normativo e di igiene – delle attività di somministrazione”, precisano gli esperti.

Il Campione Regionale della Sicilia

La Guida Street Food del 2023 raccoglie 473 indirizzi in totale, le storie di alcune preparazioni, le ricette tipiche e una nuova appendice dedicata ai food truck, che girano tra mercati, delivery e festival. Sfogliando la pubblicazione, si trova l’elenco dei Campioni Regionali, attività (una per ogni regione) che si sono distinte per il loro lavoro nell’anno in esame.

Il premio speciale Street Food da Chef è andato quest’anno a Marcello Trentini, noto chef torinese di Magorabin e CasaMago che rivisita lo street food internazionale (si parla, in particolare, delle sue quesadillas con tartufo nero e miele).

Il Campione Regionale di Street Food della Sicilia è Le Savocherie di Palermo, che sforna rustici tradizionali e abbinamenti più moderni. Le proposte variano dalle arancinette al calzoncino fritto, dalle focaccine con milza e caciocavallo al panino con le panelle, allo sfincionello, per arrivare alle pizzette gourmet, condite con gamberi e pomodorino o con mortadella e bufala.

Foto via Facebook /lesavocherie.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati