Credevano fosse una colica, ma la realtà era ben diversa. Un bimbo di soli quattro mesi si è salvato per miracolo dopo che gli è stata diagnosticata una colica al posto di un infarto, patologia sicuramente insolita per un neonato, ma che era dovuta a una rara malattia legata alle arterie.

La mamma del piccolo, Nikita Kilvington, ha passato quattro giorni a rincorrere i medici, che sostenevano si trattasse di una colica, poi di scarlattina e ancora dopo di un'infezione alla gola. La vicenda è avvenuta a West Hull, nel Regno Unito. Nikita ha insistito affinché venissero fatto esami più approfonditi: alla fine i medici hanno sottoposto il bimbo a un delicato intervento.

Il piccolo era affetto dalla sindrome di Alcapa, una malattia che impedisce a un'arteria di portare il sangue al cuore in modo corretto e che può causare infarti. Dopo un'operazione di 6 ore il bimbo sta meglio ed è in netto recupero: "Ho avuto molta paura", ha dichiarato la madre. "Voglio dire a tutti i genitori di insistere se si rendono conto che nei propri bambini qualcosa non va".