Haley Joel Osment, il bambino prodigio protagonista de "Il Sesto Senso", oggi è praticamente irriconoscibile. A 29 anni, la sua vita è stata segnata da incredibili aumenti di peso, fino a toccare quota 200 kg. Per l'attore nato a Los Angeles nel 1988 si presenta però una grande occasione di rilancio, la comparsatanella serie cult "Silicon Valley", considerata negli Usa come la degna erede di "The Big Bang Theory".

Ospite dell'ultimo episodio, Haley Joel Osment appare solo in due scene, parlando appena. Eppure il suo personaggio, Keenan Feldspar, cervellone della Silicon Valley, è destinato presto a tornare nella commedia prodotta dalla HBO: il pubblico è letteralmente impazzito sui social quando ha visto il suo volto e, soprattutto, la sua storia non sembra affatto conclusa.

"Silicon Valley" è una commedia che negli Usa è prodotta e trasmessa da HBO ("Il Trono di Spade"). Considerata come la legittima erede del successo di "The Big Bang Theory", la serie segue le vicende di alcuni programmatori che lavorano per un incubatore gestito da Erlich Bachman, il quale fornisce strumenti e un luogo di lavoro in cambio del 10% dei loro progetti. Tra fallimenti, delusioni e avventure, presto il gruppo di programmatori si troverà tra la fatidica scelta di accettare una grossa somma per il proprio lavoro oppure fondare una società propria per continuare a investire in nuovi progetti.