Angelo Russo, l’agente Catarella della serie televisiva del commissario Montalbano si racconta a Tv Sorrisi e Canzoni.  “A 16 anni sono scappato di casa e sono andato a Roma: ho vissuto per strada, alla stazione. Sono stato anche ospite per cinque mesi nella roulotte di uno zingaro: per sopravvivere facevo qualche “lavoretto”, non so se mi spiego? Poi la polizia mi ha trovato e mi ha rimandato a casa”.

[Continua la lettura dell’articolo]

Articoli correlati