Drammatico incidente sull’autostrada A19 Palermo-Catania. Giovanni Romano, sostituto procuratore in servizio ad Enna, ha perso la vita all’altezza di Tremonzelli. L’impatto si è verificato in direzione della città etnea, tra un tir che trasportava generi alimentari e l’auto del magistrato 40enne.

In seguito allo scontro, il mezzo pesante ha sfondato le barriere di protezione, volando giù dal viadotto e prendendo fuoco. Sul posto sono giunti gli uomini della polizia stradale e dei vigili del fuoco, oltre ai medici del 118.

Romano, che era sposato e aveva un figlio, è stato estratto dalle lamiere dal vigili del fuoco: era alla guida di una Volkswagen, che è andata completamente distrutte. Stando alle prime ricostruzioni, si stava recando a Caltanissetta, dove era prevista la visita del vicepresidente del Cms, annullata dopo quando accaduto.

Il conducente del mezzo pesante è rimasto ferito ed è stato trasportato all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. L’autostrada è stata chiusa al traffico nel tratto tra Scillato e Tremonzelli, per consentire i soccorsi e i rilievi.