01

Ne parlano ormai tutti i quotidiani e tutti i telegiornali, il picco dell'influenza è alle porte. A quanto pare per l'influenza 2015 infatti il picco avrà luogo alla metà del mese di febbraio, nonostante siano già comunque 2,5 milioni gli italiani che hanno contratto questo malanno stagionale così fastidioso e pericoloso. Pericolosa l'influenza? Assolutamente sì, forse non tutti se ne rendono conto, ma le persone che hanno un sistema immunitario fragile, come le persone anziane ad esempio oppure coloro che soffrono di patologie di vario genere, possono incorrere in conseguenza davvero molto gravi e nonostante i passi da gigante della medicina sono ancora oggi numerosi i decessi dovuti proprio all'influenza. Di banale insomma questo malanno stagionale non ha proprio niente, ma quali sono le precauzioni che possiamo prendere per evitare di ammalarci? Il sito benessere-donna.com ha analizzato alcune informazioni utili che ci possono consentire di rimediare all’influenza di questo periodo.
 
La precauzione più efficace è sicuramente il vaccino antinfluenzale. Ormai per il vaccino è però già tardi, le campagne di vaccinazione in Italia si sono chiuse da un pezzo. A dire la verità inoltre queste campagne non hanno portato quest'anno ai risultati sperati. Come di sicuro saprete infatti il vaccino della Novartis è stato messo sotto accusa, inizialmente si credeva che avesse portato infatti a molti decessi. Dopo i test condotti il vaccino è stato scagionato, ma l'allarmismo che si era ormai venuto a creare ha portato molte persone a scegliere di non vaccinarsi. Questa scelta non deve essere vista in modo negativo se fatta da persone il cui organismo risulta molto forte. Lo stesso però non possiamo di certo dire per coloro che rientrano invece nelle categorie a rischio, per loro questa scelta può avere conseguenze davvero molto negative. Le persone anziane, le donne in gravidanza, i bambini e tutti coloro che hanno malattie debilitanti possono infatti ritrovarsi in ospedale proprio a causa di quella che tutti credono una malattia passeggera e stagionale senza alcuna importanza.
 
Visto che ormai è tardi per il vaccino andiamo a scoprire quali sono le altre precauzioni da prendere per evitare di contrarre il virus:
– Evitare quanto più possibile i luoghi troppo affollati, soprattutto quelli chiusi in cui il ricambio d'aria non è particolarmente intenso.
– Evitate di passare le mani sulla bocca o sul naso, proprio sulla pelle della mano infatti è possibile che si ci siano molti virus, magari perché di prima mattina vi siete presentati a qualcuno, magari perché avete dato una pacca sulla spalla ad un amico, magari perché avete toccato un oggetto di una persona che ha il virus dell'influenza in circolo.
– Sempre per il motivo precedente è bene seguire una corretta igiene personale e lavarsi le mani quante più volte al giorno possibile. Laddove lavarsi le mani non fosse possibile si consiglia l'utilizzo degli appositi gel che non hanno bisogno di acqua.
– Dovete evitare ovviamente di stare a contatto con le persone malate.
– Dovete coprire la bocca e il naso nel caso in cui doveste necessariamente stare a contatto con persone malate o nel caso in cui qualcuno vicino a voi tossisca o starnutisca. Lo sapete che uno starnuto può portare germi e batteri anche a quattro metri di distanza?
 
Se le precauzioni non dovessero sortire l'effetto desiderato mettetevi subito a letto sotto alle coperte. Ricordate che la febbre al di sopra dei 38.5 °C deve essere combattuta con il paracetamolo. Per il resto dovete solo bere molta acqua, mangiare in modo leggero, riposare a lungo ed evitare ogni forma di affaticamento. Per ogni problema, ogni dubbio, ogni minimo sintomo di cui non siete sicuri chiamate immediatamente il vostro medico curante o recatevi all'ospedale più vicino.