Chi va a piedi paga meno tasse. Accade a Isnello, piccolo comune delle Madonie, nel Palermitano. L’idea è nata dal sindaco, Marcello Catanzaro. Si tratta di un modo per incentivare i cittadini a lasciare l’auto in garage o posteggiarla, e accompagnare i bambini a scuola a piedi.

Il progetto si chiama Pedibus: quelle famiglie che percorreranno il percorso da casa a scuola a piedi, potranno usufruire di un’agevolazione sulla Tari – la tassa sui rifiuti – del 15%.

Il progetto Pedibus era partito lo scorso novembre ed è stato premiato da Legambiente Sicilia come buona prassi. Adesso è stata approvata la riduzione della Tari legata all’utilizzo del Pedibus. A breve sono previste nuove agevolazioni sulla Tari per i cittadini e i volontari che vorranno dedicarsi alla cura e alla gestione dei beni comuni come parchi, villette e verde pubblico.

Il consiglio comunale di Isnello, inoltre, ha approvato delle agevolazioni tributarie per incentivare la nascita di nuove attività imprenditoriali: è stata prevista per le nuove attività l’esenzione totale per due anni della Tosap (tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche), del servizio idrico e una riduzione del 70% della Tari.