Avete mai sentito parlare della Monachella di Monte Rossello? Ve ne parliamo oggi!

Non immaginate quanto è bello ricevere le vostre mail dove mi scrivete le storie che vi raccontavano i vostri cari. Le leggo con molta attenzione, e quando posso, chiedo all’amministratore della pagina Sicilia di poterle pubblicare.

La leggenda che segue è stata scritta da Angela Marino, una fan della pagina Sicilia.

I frequentatori della costa meridionale di Sicilia sapranno sicuramente dove si trova Monte Rossello: in territorio di Realmente (Ag), tra Realmonte e Siculiana. È una strana collina di colore rossiccio con la vetta che pende un po’ verso il bellissimo mare di Giallonardo e delle Pergole, meta dei bagnanti che, alle comodità delle spiagge attrezzate. preferiscono la bellezza pulita dei luoghi meno affollati.

Quando ero bambina, al tramonto, guardavo affascinata quelle rocce che prendevano il colore della brace ardente, l nonno mi raccontava la leggenda della Monachella: “Dentro la montagna vive una monachella, che passa la sua vita a raccogliere e macinare l’oro che si trova nelle sue viscere.

Ogni cento anni la monachella carica le sue cento mule con i sacchi pieni di polvere d’oro, la montagna si apre e lei esce con il suo carico prezioso: chi la incontrerà diventerà ricchissimo!

Purtroppo però nessuno conosce la data in cui queste apparizioni avvengono…

Poi il nonno mi parlava di poveri contadini della zona che da un giorno all’altro avevano misteriosamente cambiato le loro condizioni economiche… e io, quando eravamo in campagna, prima di andare a letto, non mancavo di dare una sbirciatina alla montagna rossa per vedere se per caso era spuntata una qualche fenditura nelle sue ruvide pareti rossastre…”