Vittoria Patti, una professoressa palermitana di 54 anni, è morta di meningite all'ospedale San Paolo di Milano. Insegnava scienze nell’istituto superiore "Curie Sraffa del capoluogo lombardo, dove viveva da anni. Ha continuato a lavorare fino alla fine. Subito dopo il ricovero, avvenuto verso le 13 di ieri, le sue condizioni erano apparse molto gravi. Ha contratto un'infezione da meningococco che ha attaccato organi vitali.

L’assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera, ha confermato che "la profilassi per le persone venute a contatto con la donna, purtroppo deceduta, è già stata avviata e che verrà fatta ad ampio spettro. Siamo in attesa dei riscontro degli esperti per procedere di conseguenza a un eventuale ampliamento dei contatti da sottoporre a profilassi. Assicuro alle famiglie degli studenti che metteremo in campo tutte le azioni necessarie per garantire l’incolumità dei ragazzi". 

Vittoria Patti ha insegnato fino a ieri mattina, giorno del suo ricovero. Amava il suo mestiere come scriveva lei stessa in uno dei suo blog ed era attiva in molti social network. Biologa, dottore di ricerca in biologia molecolare, la donna palermitana era sposata con tre figli. Si prodigava con i ragazzi in difficoltà, aiutando anche gli insegnanti di sostegno.