Hanno lasciato la loro figlioletta di 3 anni senza cibo, umiliandola e filmandola mentre li implorava di mangiare. Poi l'hanno uccisa. La tremenda vicenda arriva dagli Stati Uniti, dove il 25enne Miller Costello e la 23enne Brenda Emilie sono finiti in carcere con l'accusa di omicidio e di maltrattamenti.

La mamma e il papà della bimba, di nome Angelina, la sottoponevano a una serie di terribili angherie. I fatti risalgono al 2017, ma in questi giorni si sta svolgendo il processo: tra i video mostrati in aula ce n'è uno in cui la bimba piange mentre mangia una fetta di cipolla e sangina dal naso. La bambina è chiaramente denutrita e il sangue potrebbe essere stata la conseguenza di percosse.

In altri filmati la piccola implora per avere del cibo, ma la mamma prima le avvicina la forchetta alla bocca, poi allontana la bimba con un calcio. Sul corpo di Angelina sono state trovate diverse ferite, che la donna cercava di nascondere con il trucco: «Hanno lasciato Angelina come una vittima dell'Olocausto uccidendola dopo una vita di torture», hanno dichiarato gli investigatori. I pm hanno chiesto la pena di morte per la coppia.