Una lettera d'amore, la risposta inaspettata e il pubblico dileggio sui social. Al giorno d'oggi succede anche questo. Quando ha deciso di scrivere una lunga lettera di scuse al suo ex fidanzato, non si aspettava di ricevere una risposta simile, con tanto di correzioni grammaticali e con un giudizio espresso con un pennarello rosso indicato alla fine. Eppure è quanto ha fatto Nick Lutz, uno studente di un college americano, alla lunghissima lettera scritta dalla sua ex ragazza. Quattro pagine segnate con annotazioni sui numerosi errori grammaticali. Alla fine, Nick ha espresso un giudizio di 61/100 e una D per lo sforzo fatto. 

"Introduzione lunga, conclusione breve, solo ipotesi ma mai una conferma. I dettagli sono importanti", ha commentato il ragazzo in alcune delle note trascritte ai lati dei fogli. In uno dei passaggi della lettera, dove la ragazza ha ammesso di non averlo mai tradito, Nick ha replicato: "Dichiarazione forte. Non ho nessun dettaglio per supportare questa tua ipotesi".

Oltre alla lunghezza della lettera, Nick ha contestato le ripetizioni e le continue giustificazioni addotte per scusarsi. "Se si vuole essere creduti, bisogna fornire le prove. Di tutte le relazioni finite ci sono sempre due versioni. Apprezzo questo tuo gesto, ma preferirei avere conferme sulle tue dichiarazioni". Nella seconda pagina della lettera, Nick ha sottolineato altri errori di sintassi e refusi come l'utilizzo del verbo "loose" al posto di "lose". Dopo aver corretto gli strafalcioni contenuti nella lettera, il giovane ha deciso di pubblicarla su Twitter. Immediate le risposte degli utenti che si sono divertiti a cercare e sottolineare altri errori grammaticali.