Un dolce segreto di Noto: i Facciuna di Santa Chiara

  • Ancora una volta scopriamo un dolce preparato all’interno dei monasteri siciliani.
  • È tipico della provincia di Siracusa.
  • Si tratta di cupolette glassate con zucchero e aromatizzate alla cannella, chiodi di garofano e arance.

La pasticceria siciliana tradizionale ha visto nascere molti dei suoi dolci all’interno dei monasteri. Un tempo, le suore di clausura erano solite dedicarsi alla cucina, una pratica che non solo le teneva occupate, ma era anche redditizia e permetteva loro di avere i proventi necessari per la gestione delle loro attività. Tra questi vi sono anche i Facciuna di Santa Chiara, un dolce dal cuore di mandorle, cacao, chiodi di garofano e cannella, ricoperto da una glassa reale. Il nome “facciuna” deriva da una decorazione con la faccia di un angelo, che c’era sull’incarto con cui si avvolgevano i biscotti. Sono stati ideati dalle suore del Monastero di Santa Chiara di Noto.

Facciuna di Santa Chiara Ricetta

Ingredienti

Per la pasta

  • 500 g di mandorle
  • 350 g di zucchero
  • 350 g di farina 00
  • 250 ml di latte
  • 50 g di amido per dolci
  • 50 g di cacao amaro
  • Un cucchiaio di miele
  • Una bustina di lievito per dolci
  • 1/2 scorza d’arancia
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 5 chiodi di garofano macinati

Per la glassa

  • 500 g di zucchero a velo
  • 4 albumi d’uovo
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento

  1. Per fare i Facciuna di Santa Chiara, dovete anzitutto tostare le mandorle intere e tagliare la scorza di mezza arancia a cubetti piccoli, di 2-3 mm.
  2. Tritate finemente le mandorle tostate e amalgamatele in una terrina insieme a tutti gli altri ingredienti, escluso il lievito per dolci. Il latte che va versato a filo.
  3. Dovete ottenere un composto ben amalgamato, compatto e sostenuto.
  4. A questo punto, coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare l’impasto per 8 ore.
  5. Una volta trascorso questo tempo, aggiungete all’impasto il lievito e mescolate bene.
  6. Formare delle palline poco più grandi di una noce e leggermente schiacciate alla base.
  7. Sistematele in una teglia rivestita con carta da forno a una distanza di 3 cm l’una dall’altra.
  8. Fate cuocere in forno preriscaldato a 220 °C  per 10-20 minuti.
  9. Quando saranno ben dorati, togliete i facciuna dal forno e lasciateli raffreddare a temperatura ambiente.
  10. Per la ghiaccia reale, amalgamate gli albumi montati a neve e il succo di limone con lo zucchero a velo.
  11. Spennellate interamente i facciuna con la glassa e servite quando si saranno asciugati.

Buon appetito!

Foto Instagram @rositadellaluna

Articoli correlati