Ha cercato la madre per anni e, forse, sarebbe stato meglio per lei non trovarla mai. Luisa Velluti, parrucchiera 26enne di Falcade, ha fatto un appello al Gazzettino e anche alla trasmissione "Chi l'ha visto?" per trovare la madre biologica. La donna l'aveva abbandonata il 6 marzo di 29 anni fa dopo il parto, presso l'ospedale di Montebelluna.

Gli appelli hanno effettivamente raggiunto la madre e la 29enne ha trovato nella buca delle lettere una missiva anonima, dal contenuto sconvolgente: «Luisa, non ho scelto io di chiamarti così nè di averti, per me sei solo la più dolorosa ferita che ho avuto a 18 anni. Tutto sognavo e tutto potevo sperare, ma non certo la violenza che ho subito e di cui tu sei simbolo…».

«Ricordo i suoi maledetti occhi azzurri…» scrive la donna-ragazza madre che chiede privacy. Non sbandierare una storia che non c'è. Rispetta il mio dolore e la mia solitudine….». «Avrei preferito che certe cose me le avesse dette guardandomi negli occhi» ha detto la ragazza in lacrime.