Sta per arrivare una nuova fase di maltempo in Sicilia, dopo l’instabilità che ha caratterizzato lo scorso weekend e l’inizio di questa settimana. Le correnti polari marittime si avvicinano rapidamente al Mediterraneo: daranno vita a una intensa circolazione di bassa pressione, il ciclone mediterraneo con venti molto forti.

Un intenso impulso polare, proveniente dalla Groenlandia, sta dunque arrivando sul nostro Paese. L’aria molto fredda, arrivando sul Mediterraneo centro-occidentale, darà vita a una profonda circolazione depressionaria.

La situazione peggiorerà già da oggi, mercoledì 23 gennaio. Attenzione ai venti, previsti forti o molto forti, con raffiche vicine o superiori ai 100km/h. Mari molto agitati con burrasche al largo e mareggiate lungo le coste esposte, soprattutto quelle occidentali, tra le province di Trapani, Palermo e Agrigento.

Per quanto riguarda le precipitazioni, si attendono temporali e rovesci in pianura. La neve, anche a carattere di bufera, interesserà i rilievi con quota in abbassamento, fino a 500-700 metri. Temperature massime in calo.

Il maltempo si concentrerà sulle regioni adriatiche, al Sud e sulle Isole Maggiori, nella giornata di giovedì 24 gennaio. Proprio nel Meridione si attendono i fenomeni più intensi e localmente a carattere temporalesco. Ancora maltempo venerdì, ma in attenuazione.