POLIZZI GENEROSA (PALERMO) – Martin Scorsese, uno dei registi più acclamati al mondo, è ufficialmente un cittadino italiano. Tutto questo dalla mattinata di ieri, martedì 25 settembre, in virtù delle sue origini italiane, e siciliane in particolare. Il nonno, Francesco Paolo Scozzese, era infatti nato a Polizzi Generosa, in provincia di Palermo, il 21 ottobre del lontano 1886. Nel 2005 il regista aveva chiesto il riconoscimento della cittadinanza, e ci sono voluti ben 13 anni per arrivare al dunque.

Martin Scorsese italiano

Ieri mattina è stato trascritto l’atto di nascita. La richiesta era arrivata il 9 agosto scorso dal Consolato generale d’Italia di New York. Tutto cominciò nel 1979, quando il regista, assieme all’attrice Isabella Rossellini, sua compagna, per la prima volta mise piede a Polizzi Generosa. Per conoscere da dove proveniva la sua famiglia, andò allo stato civile ma i dipendenti dissero che con quel cognome, Scorsese, a Polizzi non era mai esistito nessuno.

Ebbene sì, si tratto di un banalissimo errore di trascrizione: il cognome originario della famiglia era infatti Scozzese e negli anni Venti, quando i nonni e il padre di Martin emigrarono in America, la doppia zeta fu sostituita con la erre e la esse. A scoprire l’equivoco era stato l’attuale sindaco di Polizzi Generosa, Pino Lo Verde, imparentato alla lontana con il regista.

Martin Scorsese, oggi 75 anni, tornò in Sicilia nel 1990 per vedere la casa degli Scozzese, in piazza San Giovanni, e conoscere la storia del paese che diede i natali ai suoi avi. Ora tutta la comunità del piccolo borgo situato nelle Madonie aspetta con impazienza il ritorno del regista nella sua amata Polizzi Generosa per poter festeggiare tutti insieme. Dopotutto, a parte l’indiscutibile bellezza della cittadina in provincia di Palermo, tutto questo per Polizzi rappresenta una bella medaglia da appuntarsi sul petto con grande orgoglio. Tra le tante cose fatte durante la sua lunga carriera, Martin Scorsese ha anche vinto un premio Oscar nel 2007 per il film “The Departed – Il bene e il male”.