Christian, 16enne disabille tetraplegico e con un solo polmone, è morto a Messina dopo molte sofferenze. Il ragazzo stava male dalla nascita, ma negli ultimi anni le sue condizioni di salute erano peggiorate: si era trasferito nelle case popolari del villaggio di Zafferia, che sono in condizioni diastrose, poiché molto umide (Sono state costruite su una falda acquifera e un terreno argilloso).

Secondo quando riportato da Ansa, i familiari hanno annunziato azioni legali contro il Comune, che non avrebbe fatto nulla per trovare una sistemazione al ragazzo: la famiglia sostiene che le condizioni di salute sarebbero precipitate proprio per le condizioni fatiscenti e insalubri dell'alloggio. I genitori e Valentina Roberto del "Fronte popolare auto organizzato" annunciano denunce contro le istituzioni che, a loro dire, non sono state in grado di intervenire in modo efficace.