“Grandine grossa, acqua tinta e neve per l’aere tenebroso si riversa” scriveva Dante Alighieri nel terzo cerchio della Divina Commedia. E l’acqua tinta potrebbe essere protagonista del weekend con piogge ricche di polveri sahariane in arrivo dall’Algeria. Inoltre, fenomeni temporaleschi potrebbero essere associati localmente a piccole grandinate.

I fenomeni di “grandine grossa” sono più frequenti in estate ma proprio di alte temperature si parla visto che, dopo un weekend perturbato, “avremo infatti la rimonta veloce di un anticiclone che addirittura prenderà energia dalla Mauritania”, hanno spiegato gli esperti del sito Ilmeteo.it, da cui “un anticiclone si gonfierà fino a raggiungere gran parte dell’Europa sud-occidentale, portando i primi 30/31 gradi afosi al Nord e poi anche al Centro-Sud italiano”.

“Intanto – proseguono gli esperti –  avremo almeno 72 ore di tempo molto instabile sull’Italia. Le precipitazioni si sposteranno dal Centro-Nord verso il Sud e saranno anche localmente intense, temporalesche e con grandine. Le prossime ore vedranno i fenomeni più intensi tra Emilia e Basso Piemonte così come in Sardegna, ma in questa situazione di precipitazioni sparse si può segnalare la possibilità di acquazzoni su gran parte del Paese”.

“Nel weekend invece, con l’approfondimento del vortice algerino verso la Sicilia, il meteo sarà governato da una fase di maltempo soprattutto al sud; con il richiamo della bassa pressione avremo poi correnti instabili settentrionali più fresche e temporalesche verso il Centro-Nord con tempo molto variabile. Sia il sabato, sia la Festa della Mamma, dunque, con il sole e l’ombrello al Centro-Nord, mentre al Sud quasi solo ombrelli aperti. Il contesto termico rimarrà invece in attesa della svolta improvvisa, con un aumento anche di 10-12°C da martedì in poi e torneremo nelle medie del periodo dopo una primavera che fino ad oggi è stata decisamente freddina”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati