La famiglia di Michael Schumacher continua a mantenere il massimo riserbo sulle condizioni di salute dell'ex campione, ma continuano a trapelare notizie sul suo stato. Sono passati due anni dall'incidente di Meribel, in Alta Savoia e l'unica cosa certa è che la sua vita è cambiata per sempre. Negli ultimi giorni si è tornati a parlare di lui, tra speranze e smentite, e anche alcuni quotidiani italiani hanno provato a fare luce su ciò che sta accadendo.

Come riporta Today.it, Leo Turrini, giornalista che l'ha seguito per anni in tutto il mondo, scrive su Il Giorno:

Tecnicamente è sveglio. Cioè apre gli occhi. Ma non sembra in grado di riconoscere l'ambiente che lo circonda, i visi delle poche persone che hanno il privilegio di incontrarlo. Resta indifferente quando sullo schermo tv appaiono le immagini di un Gran Premio di Formula Uno. Viene alimentato artificialmente ed è dimagrito tantissimo.

Anche Il Giornale ha fornito qualche dettaglio in più sullo stato di salute di Michael Schumacher, in un articolo di Benny Casadei Lucchi nel quale si racconta che l'ex campione non è in grado di riconoscere i propri cari:

L'uomo forte oggi è terribilmente debole. Dicono che Schumi pesi 45 chili e che non parli, che sia immobile. Pochi giorni fa una rivista tedesca ha scritto che «muoveva piccoli passi aiutato». Un attimo dopo la famiglia ha fatto sapere che non esiste proprio «di pubblicare notizie prive di fondamento che alimentano false speranze…». Quei pochi che hanno contatto diretto con gli Schumacher dicono che non vi sia neppure certezza che Michael riesca a riconoscere i propri cari. Si sa solo che gli occhi a volte lacrimano, che ha lo sguardo fisso e immerso in qualcosa che forse è il vuoto assoluto oppure una gabbia da cui vede fuori e capisce molto e però non può liberarsi.