Migliore cucina del mondo, a dominare la classifica del 2022 è l’Italia. Un risultato che non stupisce e che vede la Sicilia contribuire a questo successo con una delle sue specialità più celebri. Scopriamo insieme i dettagli, i piatti più amati e tutto quello che c’è da sapere.

All’Italia lo scettro della migliore cucina del mondo

L’inizio di un nuovo anno ci propone tante classifiche, tutte curiose e interessanti. Anche per il 2023 non mancano le rassegne dedicate a qualsiasi argomento, dai sogni più ricorrenti a quelle legate alla buona cucina. Proprio in merito alla buona cucina, il sito TasteAtlas ha valutato le migliori cucine al mondo.

Al primo posto non poteva che esserci l’Italia, seguita da Grecia, Spagna, Giappone, India, Messico, Turchia, Stati Uniti, Francia e Perù, che chiude la top 10.

Il Bel Paese è noto in ogni angolo del Pianeta per le sue specialità dolci e salate. Andando poi nel dettaglio di questa golosa classifica, il sito si sofferma anche sui piatti più popolari, che quindi hanno contribuito al successo generale della cucina italiana. Tra le ricette più gettonate, quelle cioè che hanno ricevuto un maggior numero di voti, la Sicilia si piazza in un’ottima posizione con i cannoli.

Cannoli siciliani, successo internazionale

Sul sito si legge anche un po’ di storia, insieme alle caratteristiche dei cannoli siciliani:

“Questi deliziosi e croccanti tubi di pasta fritta ripieni di crema di ricotta sono forse uno dei dolci siciliani più conosciuti al di fuori dell’Italia. La leggenda narra che fossero originariamente preparati dalle donne dell’antica città di Qal’at al-Nisā’ (lett. castello delle donne), l’odierna Caltanissetta, che all’epoca fungeva da harem di un emiro saraceno. Successivamente, la ricetta è arrivata in qualche modo nei monasteri di Palermo dove le suore preparavano questo sontuoso dolce durante il periodo di Carnevale“.

“I cannoli hanno fatto molta strada da allora, diventando incredibilmente popolari non solo in tutta Italia, ma anche in Nord America, dove furono introdotti dagli immigrati siciliani alla fine del XIX secolo. Inoltre, grazie a una delle battute più famose del film Il Padrino: ”Lascia la pistola. Prendi i cannoli”, alla fine degli anni ’70, questo dolce aveva raggiunto uno status davvero iconico”.

“I cannoli in Sicilia sono ancora preparati in modo più tradizionale. Le scorze vengono riempite poco prima di essere servite, per evitare che si inzuppino, garantendo il perfetto contrasto tra croccantezza e ripieno cremoso”.

Foto di Stefano Mortellaro – Flickr, CC BY 2.0.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati