Cannoli di Piana degli Albanesi, un’eccellenza che tutto il mondo ci invidia. Facciamo tappa nella cittadina a due passi da Palermo, per conoscere la ricetta e i segreti di quelli che, secondo molti, sono i migliori cannoli di Piana.

Perché i Cannoli di Piana degli Albanesi sono così buoni

Le telecamere di Italia Squisita si sono fermate in una delle pasticcerie più rinomate. Giuseppe Costa, una stella Michelin a con il suo ristorante Il Bavaglino, e Luca Petta della Pasticceria Extrabar, hanno presentato la ricetta del celebre cannolo di Piana degli Albanesi. Il tutto si può fare anche a casa, ma vi invitiamo a leggere con attenzione e guardare il video.

L’Extrabar, spiega Petta, esiste dal 1964 ed è un’attività di famiglia. A fare la differenza, in questi cannoli, è anzitutto la ricotta. Fondamentali la qualità delle materie prime e l’utilizzo di zuccheri poco raffinati. In inverno, ad esempio, si utilizza solo il miele, che permette di sentire di più il gusto della ricotta.

Ancora, tra gli ingredienti è presente un vino rosato non superiore ai 12 gradi. Non si devono aggiungere all’impasto né acqua, né aceto, né Marsala, né rhum e neanche un vino di gradazione superiore. Il vino, nella lingua Arbëreshë di Piana, si chiama “vera”.

Ricetta dei Cannoli di Piana

Ingredienti

Per la scorza

  • Farina 00 debole 1 kg;
  • Zucchero 60 g;
  • Strutto 100 g;
  • Miele 40 g;
  • Vino rosato sotto i 12° 150 ml;
  • Strutto 1 kg per la frittura.

Per le arance candite

  • Arance biologiche 300 g;
  • Zucchero 300 g;
  • Acqua 300 ml.

Per la crema di ricotta

  • Ricotta di pecora ben asciutta 500 g;
  • Zucchero 200 g
  • Scorzette d’arancia;
  • Gocce di cioccolato;
  • Pistacchi.

Procedimento

  1. Si crea la classica fontana con la farina, quindi si aggiungono il vino, il miele, lo zucchero e lo strutto ammorbidito.
  2. Il vino rende friabile l’impasto e anche la temperatura, leggermente più alta, contribuisce molto alla consistenza. Non si devono aggiungere acqua, né vino più dolce. La farina 00 è di tipo debole, simile a quella delle paste frolle.
  3. Si impasta e si crea la classica palla, che si copre con la pellicola e si fa riposare in frigo per mezz’ora.
  4. Nella ricotta si mette poco zucchero. La crema durerà massimo 4 o 5 giorni: si setaccia e si fa riposare in frigo. Non si aggiungono né vaniglia né cannella.
  5. Per fare le scorzette candite in casa, le arance candite vanno tenute a mollo per circa 6 giorni.
  6. In un pentolino si mettono acqua e zucchero, vi si tuffano le scorzette e si fanno cuocere per massimo 8 minuti, a fiamma lentissima. Non devono caramellizzare. Si distanziano e si fanno freddare.
  7. A questo punto si riprende l’impasto e si stende. Si taglia a forma di rombo e si chiude sui cannelli, spennellando con un po’ d’uovo. La forma del Cannolo di Piana è allargata e lunga.
  8. Si frigge e si fa riposare, quindi si riempie con la crema e si guarnisce. Di seguito, la videoricetta di Italia Squisita.

Video: come fare i Cannoli Siciliani, ricetta di Piana degli Albanesi

 

Foto collage di destra di Sabrina Coniglio.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati