Diversi ristoranti siciliani conquistano la prestigiosa palma dei “cappelli di qualità” della Guida Espresso. La nuova edizione è stata presentata oggi in quel di Firenze, tra molte conferme e qualche interessante novità. Tanto per cominciare, appunto, la guida dei vini è stata affiancata da quella sui ristoranti. Ragusa e Taormina con la loro grande qualità enogastronomica fanno da portabandiera per l’intera Sicilia. Un orgoglio, manco a dirlo, per tutta la regione, non soltanto per chi lavora nel settore.

I ristoranti e i vini d’Italia 2019

“I ristoranti e i vini d’Italia 2019” promette di regalare una marcia in più a quegli esercizi commerciali che si sono contraddistinti per i più disparati criteri, non soltanto, banalmente, quello del gusto. Rispetto alla scorsa edizione, quest’anno sono sette i locali che hanno ottenuto il punteggio massimo, cioè i cinque cappelli.

In cima alla lista ci sono ancora Casadonna Reale di Castel di Sangro, Le Calandre a Rubano, l’Osteria Francescana di Modena, Piazza Duomo ad Alba, Uliassi a Senigallia, a cui si aggiungono Lido 84 di Gardone Riviera e Hotel rosa alpina-St. Hubertus di Badia. Il Cappello d’oro, categoria introdotta l’anno scorso e riservata ai “nuovi classici” che hanno contribuito a cambiare la ristorazione italiana, comprende Caino a Montemerano, Casa Vissani a Baschi, Colline Ciociare ad Acuto, Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui Due Golfi, Enoteca Pinchiorri a Firenze, Lorenzo a Forte dei Marmi, Miramonti L’altro a Concesio, Romano a Viareggio e San Domenico a Imola.

I ristoranti siciliani con tre e due cappelli

Il prestigioso sigillo di qualità dei tre cappelli è stato assegnato all’Hotel San Domenico Palace – Principe Cerami di Taormina, in provincia di Messina. Due cappelli – titolo comunque di grande pregio – spettano a Locanda Don Serafino di Ragusa Ibla, La Capinera di Taormina, Belmond Grand Hotel Timeo – Otto Geleng (Taormina), Hotel Signum di Salina, Hotel Terasia Resort di Vulcano – Il Cappero e I Pupi di Bagheria, in provincia di Palermo.