Un ragazzo di 17 anni è morto in Russia, nella repubblica di Baschiria, dopo aver giocato incessantemente ai videogiochi per 22 giorni, senza distogliere quasi mai gli occhi dallo schermo. La notizia è sicuramente singolare: è stata diffusa da la Tass, ma si attendono nuovi aggiornamenti in merito al caso, poiché al momento non è stata ancora accertata la causa del decesso.

Quanto reso noto, ovviamente, ha destato molto scalpore, soprattutto tra gli appassionati di videogiochi : potrebbe essersi trattato di un'insufficienza respiratoria causata da dipendenza ossessiva da videogame.

Il ragazzo era rimasto a casa dopo essersi ferito ad una gamba: "Mentre i genitori erano via, ha spiegato Svetlana Abramova, del comitato investigativo locale, ha giocato incessantemente ai videogiochi, staccandosi a fatica dal computer solo per dormire" .